Giochi a MatriceMater

Il linguaggio della MatriceMater Stellata è vasto ed infinito. Un tassello (parte della sua fase Micro) è la materializzazione dei giochi per Piccoli/grandi e Grandi/piccoli. Un esercizio importante per comprendere le dinamiche oltre la geometria euclidea, che immette soluzioni non solo geometriche della costruzione progressiva nel pensiero formativo del bambino e uno sviluppo maggiore nell’adulto.

Partendo da un semplice foglio di carta la possibilità di modellarlo è data da le sue stesse linee di costrizione invisibili e infinite. Questo esperimento attuativo prende il nome di : Tempo(X)enZero per il Cuore  e Tempo(X)enZero per la Mente _ Sequenza TempoR(e)ale_ processo evolutivo _2011-2012.TAV.n.1

uno degli infiniti risultati può essere un oggetto quotidiano come un porta penne TAV.n.3o rimanere semplicemente una scultura di carta poggiante in qualsiasi lato:

da questo studio di passaggi, si evidenziano le molteplici forme spaziali create in un Tempo(x); totalmente asimmetriche che tramite l’azione di divisione, taglio, piega o arrotolamento, creano immagini più o meno riconoscibili e trasformabili. Nasce il gioco del “Foglio che S-Piega” e come diceva G. Deleuze“Una linea è piegata all’Infinito. È una linea a curvatura variabile… Il rumore di un foglio che si s-piega”

Gioco(X)enZero per  piccoli/grandi…e per i grandi/piccoli; un gioco intuitivo di Tagli e Linee, per modellare l’Universo con forbici e puntine…26_┬®claudia alessandro

questo gioco è anche un omaggio al grande artista Henri Matisse:

Partendo sempre dalla piegatura si possono avere le sue variabili di materiale come nel caso delle Carte per creare il gioco nel gioco e anticipando l’opera del 2017 dal titolo: MetaMaterMagic 1508393_10200617872067339_1697863581_n

Procedendo con le variabili,  partendo sempre da un foglio di carta, possiamo ottenere un altro esempio divertente; quello di creare lettere e scrivere il proprio nome o il nome di qualunque cosa. Ricomponendo e assemblando all’infinito le lettere formate, si otterranno diverse immagini partendo dalle parole. Di seguito un video tutorial con il mio nome: PAMELA